La performance non ha l’ambizione di “spiegare” l’opera di Venturino Venturi o aggiungere notizie alla sua biografia. Venturino, come affermano i critici, si immerge nella densità della materia, alla ricerca di principi eterni, “che trova nell’ulivo, nei cerchi concentrici dei mulinelli del Ciuffenna, tra le pietre del fiume, convinto che ogni materiale contenga in sé l’universo.”

Il racconto cerca questa “materia” e questo “universo”, accanto a piccole storie che rendono vivi di memoria i luoghi del suo fiume e delle sue montagne. Parole, suoni, musiche e azioni per raccontare la relazione viscerale e poetica fra un uomo, la sua terra e la materia delle sue creazioni.

Con: Piero Cherici, Filippo Mugnai, Laura Caffarelli, Veronica Grazzini, Stefania Magherini e la partecipazione di: Tommaso Massai e Camilla Vignani

Progetto ed esecuzione musicale: Niccolò Venturi (Ensemble Ubertini)  clarinetto, clarinetto basso