Il teatro a scuola: l’azione teatrale nei processi e nei percorsi educativi e di crescita

Il teatro a scuola e per la scuola costituisce uno dei punti cardine dell’offerta culturale del progetto di attività di Diesis Teatrango, convinti del ruolo che la scuola riveste sia nella formazione del cittadino sia, in rapporto agli spazi di residenza, per la formazione e costruzione di nuovo pubblico.

L’attività teatrale, attraverso il percorso didattico del laboratorio, propedeutico o produttivo, offre uno spazio di “ascolto “ in cui costruire comunità.

In relazione alle progettualità, i percorsi di pedagogia teatrale per la scuola propongono: laboratori teatrali propedeutici e produttivi; laboratori di teatro integrato (percorsi di riabilitazione, integrazione e valorizzazione dei soggetti con specifico disagio psicofisico); laboratori di lettura e letture spettacolo; formazione per insegnanti (stage di approfondimento su tematiche di interesse curricolare ed artistico); spettacoli e didattica della visione.

Laboratori propedeutici/produttivi di espressione teatrale che coinvolgono il territorio in genere – azioni a proiezione triennale

 I percorsi di laboratorio sia scolastici che extrascolastici si basano su principi di integrazione e contaminazione tra le arti  al fine di stimolare una pluralità di processi creativi ed offrire modalità differenti di “mettersi in gioco”.  Vengono utilizzate esperienze di training ed improvvisazione orientate alla creazione di drammaturgie originali, centratesul racconto fisico, verbale e paraverbale di ognuno. La realizzazione di eventi pubblici performativi quali lezioni aperte, saggi spettacolo, ecc, restituisce al territorio il senso e il valore dei percorsi artistici qualificati.

I progetti principali proposti sono:

Il cerchio magico – laboratorio per la scuola dell’infanzia

Il laboratorio propone un percorso pedagogico-didattico che individua nella spazialità del cerchio il luogo dove il bambino sperimenta giochi di comunicazione espressiva con gli altri, valorizzando la proposta individuale di atti comunicativi minimi in un contesto di ascolto e fiducia.

Lo spazio fantastico – laboratorio per la scuola primaria

Lo spazio vuoto della scena (aula o altro luogo) diviene contenitore di racconti espressivi fisico-verbali creati dai bambini intorno ad un tema o testo, scelto con le insegnanti di riferimento.

Il racconto e la scena – laboratorio per la scuola secondaria di primo grado

Dalla lettura di testi individuati con gli insegnanti e presentati attraverso la voce di attori, si agisce con gli strumenti della pedagogia teatrale per favorire il mettersi in gioco, l’agire con gli altri, le capacità creative del corpo e della voce, le possibilità di costruzione scenica di un racconto e di restituzione del medesimo al pubblico.

PROGETTI STORICI

— LICEO CLASSICO SCIENTIFICO ARTISTICO E IST. PROFESSIONE SERVIZI COMMERCIALI E SOCIALI, ISIS BENEDETTO VARCHI DI MONTEVARCHI

Laboratorio produttivo multidisciplinare la cui drammaturgia ed elaborazione scenica si sviluppa da scritture collettive elaborate dagli studenti.

Il laboratorio promuove un percorso di integrazione rivolto a due utenti del centro socioeducativo Ottavo Giorno di Montevarchi.

Conduzione del laboratorio: Piero Cherici, Filippo Mugnai

Periodo: febbraio/giugno    ottobre/dicembre

— PLAYSCHOOL – ISTITUTO COMPRENSIVO DI BUCINE – programma formativo e di pedagogia teatrale presso il teatro comunale di Bucine, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Bucine, scuola secondaria di primo grado.

La funzione educativa scolastica si incontra con l’espressione artistica nel luogo destinato allo spettacolo dal vivo, il Teatro. Bucine ha la particolarità di avere il Teatro situato vicino alla scuola e questa prossimità ha ispirato il progetto: una residenza di tre giorni per alcune classi della scuola in cui le regolari lezioni scolastiche si svolgono in teatro, sul palco, con la presenza, insieme agli insegnanti, di attori e registi. Si lavora sulla interazione fra discipline scolastiche e scena/azione teatrale in un luogo pensato per facilitare la comunicazione e la relazione, stimolare l’emersione di emozioni, offrire agli studenti la possibilità di sperimentare fisicamente ciò che la materia scolastica esprime concettualmente. Play School, secondo le più recenti indicazioni e strategie dei progetti di Teatro Educazione, integra metodologie e linguaggi creando un progetto pilota finalizzato alla ricerca di didattiche innovative adatte ai bisogni di una società sempre più complessa. Per il 2019 la residenza scolastica si attua nei giorni 6/7/9 meggio, con formatori della compagnia e l’attore Ciro Gallorano, in occasione della residenza artistica di Cantiere Artaud.

Le progettazioni di Play School si collocheranno, in proiezione, anche nelle annualità 2020 e 2021.

In sinergia con il progetto MAPPAMONDI di teatro per la scuola, promosso dal Teatro Comunale di Bucine, vengono inoltre proposte per le classi dell’Istituto Comprensivo di Bucine attività didattiche di preparazione alla visione o riflessione dopo lo spettacolo, per gli spettacoli offerti in matinée scolastica.

LICEO ARTISTICO COREUTICO SCIENTIFICO PIERO DELLA FRANCESCA ANNESSO AL CONVITTO NAZIONALE VITTORIO EMANUELE II DI AREZZO

Laboratorio di arti integrate, musica, teatro, arti figurative rivolto alle classi del biennio dell’Istituto.

Conduzione del laboratorio: Giovanni Zito, Barbara Petrucci

Periodo: febbraio/maggio 2019

MEMORIA BUCINE