Bucine estate fiabe favole storie per bambini e ragazzi teatro

…E DANTE DISSE: “ALL’INFERNO, ULISSE” (alla consolle DJ Virgilio) – DIESIS TEATRANGO – 18/06/21, ore 21:00

con: Filippo Mugnai, Claudio Fuccini – in area Anfiteatro -all’aperto

In occasione dei 700 anni dalla morte del sommo poeta fiorentino, una lettura teatrale per ragazzi e famiglie del XXVI canto dell’Inferno… un divertente incontro fra Dante e Ulisse, accompagnati da Virgilio in uno studio radiofonico!! Indicato per bambini e ragazzi, dai 10 anni

Divertente ma puntuale e preciso nella descrizione del Canto XXVI, ironico, fantastico, il racconto di un incontro improbabile, con uno dei personaggi mitologici più raccontati, Ulisse.

Ulisse simbolo della furbizia, della malizia, condannato alla pena eterna da Dante nella bolgia ottava: la colpa dei dannati è legata alla conoscenza e, soprattutto, all’uso della parola per tessere inganni, per cui il loro peccato è di natura intellettuale: Ulisse e Diomede scontano, infatti, una serie di imbrogli che avevano ordito attraverso un uso sapiente del linguaggio, specie l’inganno del cavallo di Troia.
Il peccato di Ulisse può essere definito di superbia intellettuale.

Non siamo superbi (e neppure intellettuali) se Vi assicuriamo che Vi divertiremo con intelligenza e ironiaa partire dalla più importante opera poetica italiana.

Biglietti:    € 6,00 intero          € 4,00 ridotto di legge e bambini fino ai 12 anni  
Pagamenti anche contactless

Bucine estate per bambini e ragazzi

CENTRI ESTIVI A BUCINE PER BAMBINI DA 6 A 11 ANNI

“STORIE DI PAESE” Laboratorio delle Storie

Anche questa estate il Teatro di Bucine promuove il Laboratorio delle Storie. Quante storie ancora ci rimangono da esplorare da immaginare o da ricostruire, storie di persone e storie di luoghi. Il centro estivo 2021 è rivolto ai bambini e alle bambine frequentanti la scuola primaria. 

Si svolgerà dalle 9 alle 13.00 (con possibilità di anticipo) per quattro settimane presso gli spazi interni ed esterni del Teatro Comunale, ma quest’anno avrà l’intero paese a disposizione da trasformare in spazio scenico.

PRIMO TURNO: dal 14 al 18 giugno

SECONDO TURNO: dal 21 al 26 giugno

TERZO TURNO: dal 28 giugno al 2 luglio

QUARTO TURNO: dal 5 al 9 luglio

 attività all’aperto, laboratori e  giochi di gruppo per stare insieme e fare nuove amicizie!

ISCRIZIONI APERTE – INFO:
Marzia Franci, cell 3389222366  email: marziafrancidonze@gmail.com
info@diesisteatrango.it

Bucine estate per bambini e adulti stagione teatro Uncategorized

LETTERA A UNA PROFESSORESSA – Chille della Balanza – 06/06/2021 ore 17:30

Inizia la stagione estiva del Teatro Comunale di Bucine con lo spettacolo LETTERA A UNA PROFESSORESSA, di e con Claudio Ascoli e con Sissi Abbondanza e Monica Fabbri (Compagnia Chille della Balanza).

Non perdetevi questo spettacolo! L’interpretazione dei Chille della Balanza rende sempre omaggio al significato più vero e profondo della parola, accompagnato da una umanità e delicatezza che potrete scoprire anche dopo lo spettacolo, quando potremo intrattenerci con gli interpreti per scambiare idee, suggestioni ed emozioni con loro.

Come dice Claudio, VIVA I CHILLE!

Bucine estate per bambini e adulti stagione teatro Uncategorized

CARTELLONE ODISSEA, UN’EPICA POPOLARE ESTATE 2021

Affianca gli spettacoli della stagione, ma è un percorso artistico che coinvolge tanti, adulti e bambini, in una scoperta dell’Odissea multiforme, così come era multiforme l’eroe….

Lasciamoci trasportare in un mare di emozioni.

Al progetto partecipano studenti e studentesse del Liceo Musicale di Arezzo.

Vi ricordiamo che è prevista la prenotazione e che, in assenza di prenotazione, stanti le attuali condizioni, potrebbe non essere garantito l’ingresso agli spettacoli.

Vi ricordiamo che è preferibile il pagamento con carta di credito o bancomat, così da evitare manipolazione di denaro.

Per le serate all’aperto, i posti a sedere saranno sui gradoni dell’anfiteatro, quindi è possibile portare un cuscino per sedersi più comodamente; si prega di non portare sedie perché, a seconda di dove potrete essere sistemati , nell’ottica di ottimizzazione degli spazi, potreste impedire la visuale alle persone dietro.

Vi ricordiamo che, anche all’aperto, l’utilizzo in ogni forma (telefonate, messaggi, giochi, altro) di cellulari e altri dispositivi, è da evitare perché oltre a distrarre gli altri dallo spettacolo, potrebbe dare fastidio a chi sta recitando.

Abbiamo aspettato tanto, facciamo in modo che questo ritorno alla normalità del teatro e dello spettacolo dal vivo sia accompagnata dall’amore e dal rispetto per teatro e spettacolo! GRAZIE!

Bucine estate laboratorio permanente di teatro sociale per bambini e adulti per bambini e ragazzi Performance scuola di teatro stagione teatro Uncategorized

CARTELLONE STAGIONE TEATRALE ESTIVA 2021

è davvero con grande gioia e soddisfazione che Vi presentiamo il cartellone della stagione estiva del Teatro Comunale di Bucine, ricco e accessibile, con proposte per tutti

Vi ricordiamo che è prevista la prenotazione e che, in assenza di prenotazione, stanti le attuali condizioni, potrebbe non essere garantito l’ingresso agli spettacoli.

Vi ricordiamo che è preferibile il pagamento con carta di credito o bancomat, così da evitare manipolazione di denaro.

Per le serate all’aperto, i posti a sedere saranno sui gradoni dell’anfiteatro, quindi è possibile portare un cuscino per sedersi più comodamente; si prega di non portare sedie perché, a seconda di dove potrete essere sistemati , nell’ottica di ottimizzazione degli spazi, potreste impedire la visuale alle persone dietro.

Vi ricordiamo che, anche all’aperto, l’utilizzo in ogni forma (telefonate, messaggi, giochi, altro) di cellulari e altri dispositivi, è da evitare perché oltre a distrarre gli altri dallo spettacolo, potrebbe dare fastidio a chi sta recitando.

Abbiamo aspettato tanto, facciamo in modo che questo ritorno alla normalità del teatro e dello spettacolo dal vivo sia accompagnata dall’amore e dal rispetto per teatro e spettacolo! GRAZIE!

Bucine estate fiabe favole storie musica e concerti per adulti per bambini e adulti per bambini e ragazzi Performance residenze artistiche scuola di teatro stagione teatro Uncategorized

FINALMENTE LA STAGIONE ESTIVA

SCALDIAMO I MOTORI, IL TEATRO DI BUCINE RIPARTE CON LA STAGIONE ESTIVA

Finalmente si torna a condividere cultura e socialità. Vogliamo che gli spettacoli siano sempre più delle esperienze collettive, quasi dei riti che nella dimensione del gioco teatrale, di una musica, di una storia, della bellezza consentano alle persone di esprimere e condividere valori e di immaginare non solo una ripartenza ma nuove possibilità per stare insieme e nutrirsi della prossimità degli altri. Il programma del Teatro di Bucine, diretto da Diesis Teatrango è ricco di storie e racconti per un pubblico di adulti, ragazzi, bambini, di proposte che toccano temi pungenti come della leggerezza dell’ironia, della bellezza coinvolgente della musica, dei sapori e delle suggestioni di racconti antichi; una comunità di artisti, attori, collaboratori, tecnici con cui condividiamo il desiderio di essere comunità insieme al pubblico.

Seguiteci nelle nostre pagine social per tutta la programmazione completa!

Nel frattempo segnatevi questa data: DOMENICA 6 GIUGNO 2021 ORE 17:30 si torna a teatro (DENTRO!) con “LETTERA A UNA PROFESSORESSA”, il libro scritto da Don Lorenzo Milani e dai suoi alunni a Barbiana, piccola parrocchia nel Mugello, diventata simbolo e stimolo per una riflessione/rivoluzione nei modelli scolastici.

In scena CHILLE DELLA BALANZA nell’interpretazione e rilettura di Claudio Ascoli.

info@diesisteatrango.it

cell. 371 4130749

E POI….

  • Venerdì 18 giugno – ore 21:00

Compagnia DIESIS TEATRANGO

E DANTE DISSE, “ALL’INFERNO ULISSE” – per ragazzi e famiglie

…alla consolle, DJ Virgilio 

In occasione dei 700 anni dalla morte del sommo poeta fiorentino, una lettura teatrale per ragazzi e famiglie del XXVI canto dell’Inferno…l’incontro fra Dante e Virgilio in uno studio radiofonico!!

E prima dello spettacolo una gara poetica di improvvisazione in endecasillabo per ragazzi, con il tifo e il sostegno dei genitori, familiari, accompagnatori, ecc… 

Di e con: Filippo Mugnai, Claudio Fuccini 

Per i bambini e ragazzi, fascia di età indicata: da 11 anni

  • Domenica 4 luglio – ore 21:00

Compagnia SEMIVOLANTI

IL PARADISO AL PRIMO PIANO

Con: Tommaso Casarotto, Tatiana Zongo, Luigi Petrolini, Daniele Tamberi, Eva Malacarne

Regia audio e luci Elfland Studio 

Drammaturgia e regia: Eva Malacarne

Alina e Sofia, due donne con storie e provenienze diverse: una prostituta albanese ormai vicina ai 50 anni, da anni in Italia e una prostituta nigeriana vittima della tratta. 

Per una serie di eventi le due donne sono costrette ad una convivenza forzata che causa conflitti, insofferenze, situazioni tragicomiche in cui si evidenziano nel quotidiano le difficoltà dell’integrazione e al tempo stesso una paradossale ‘guerra tra poveri’. 

Il Paradiso al primo piano è uno spazio di umanità sommersa e vera, un luogo di amore, desiderio, rabbia e riscatto. 

  • Venerdì 9 luglio – ore 21:00

Compagnia CANTIERE ARTAUD

PERIFERIE DANTESCHE 

“Che la dritta via era smarrita” 

Un viaggio nel linguaggio e nelle suggestioni dell’Inferno dantesco, dove la lettura e il teatro saranno accompagnati dalla musica dal vivo e da alcune incursione di danza. 

Durante ogni serata (della durata di 50 minuti circa ciascuna) andranno in scena due attori/attrici, 

un/una musicista e una danzatrice. 

Verranno interpretati nove canti che avranno come tema chiave il viaggio, l’amore o la guerra: 

i canti I, III, V, XXI, XXII dell’Inferno; i canti XXXII, XXXIII, XXXIV dell’Inferno e il canto I del Purgatorio. 

Progetto e regia a cura di Ciro Gallorano 

  • Venerdì 16 luglio – ore 21:00

Le DE SODA SISTERS

Trio popolare Agrifolk

Benedetta Pallesi, Veronica Bigontina e Lisa Santinelli

Le Dè Soda Sisters nascono a Rosignano Solvay nel febbraio del 2011. Il nome del gruppo è un ironico omaggio proprio a ciò che caratterizza Rosignano Solvay: il bicarbonato e le sue spiagge bianche. 

Il gruppo musicale, tutto al femminile, fra modi di fare e di dire della provincia di Livorno e di quella di Firenze, predilige spazi scenici contenuti per stringersi al pubblico e farlo sentire parte integrante del concerto. Un vasto repertorio di vecchie canzoni anarchiche e popolari, appartenenti alla tradizione toscana e del sud Italia. Stornelli da osteria, filastrocche rivoltose, serenate d’amore, canti di lotta e melodie del passato. Una chitarra, un mandolino, una cigar box, le voci e strumenti percussivi ricavati da cucchiai, grattugie e tamburelli.

  • Venerdì 23 e Sabato 24 luglio – ore 21:00

LORENZO BAGLIONI

In “LORENZO BAGLIONI SHOW”

Lorenzo Baglioni torna a calcare il palco dei teatri d’Italia con una QUASI inedita formazione “duo”, al fianco di Damiano Sardi, già protagonista nel progetto “BELLA, PROF!” (legato al disco prodotto da SONY Music e all’omonimo programma di SKY UNO).

Tra congiuntivi e polinomi da scomporre, tra ossidoriduzioni e leggi di Keplero, verranno eseguiti QUASI tutti i brani del disco “BELLA, PROF!”. E poi le canzoni e gli stornelli che hanno reso celebre Lorenzo sul web, i cui video hanno totalizzato (tra Facebook e YouTube) milioni di visualizzazioni.

Musica e … anche tante risate ed emozioni per una serata TUTTA da raccontare!

Ci si può emozionare con una “consecutio temporum” e ridere a crepapelle alla ricerca del Bosone di Higgs: parola di Lorenzo Baglioni!

  • Venerdì 30 luglio – ore 21:00

LIBERO ARBITRIO note erranti dal meridione d’Italia verso l’Irlanda 

Massimo Giuntini | uilleann pipes, bouzouki, flauti irlandesi 

Silvio Trotta | chitarra, mandola, voce 

Alessandro Bruni |elettronica

Massimo Giuntini musicista aretino dal cuore celtico e Silvio Trotta “musicante” molisano immerso nei suoni popolari del sud uniscono la loro passione per la musica in una ricerca originale di continuità tra le pieghe multiple del mondo poliedrico del folk. I suoni vibranti delle uilleann pipes irlandesi si sposano con le corde intrise di tradizione italiana e strutturano un repertorio che testimonia la possibilità di superare i confini geografici in un incontro naturale tra le culture. I due artisti fondono le loro esperienze con spirito libero, rileggendo la tradizione del sud e quella celtica in un amalgama di suoni e colori impastati di voglia di musica.

  • Venerdì 6 agosto – ore 21:00

Compagnia ILINX TEATRO – per ragazzi e famiglie

Shakespeare in Socks

Tutte le opere di Shakespeare condensate in dei calzini (al posto dei personaggi)

Imbonitori di strada, maghi viandanti, ciarlatani illusionisti, che si muovono di piazza in piazza con il loro carrozzone offrendo meraviglie. È così che si presentano al pubblico il mesmerico Mr. Doublepee e la misteriosa Miss Pickles, mentre allestiscono la scena e avvisano gli spettatori che stanno per assistere ad uno show eccezionale, straordinario: tutto il teatro di William Shakespeare in meno di 60 minuti, con un esercito di calzini e un grande stendibiancheria. Ma da soli non potrebbero mai farcela e allora si rende necessario il coinvolgimento del pubblico e se le normative Covid non lo permetteranno…i due maghi viandanti proveranno a farcela da soli!! 

Drammaturgia e regia: Nicola Castelli    Con: Luca Marchiori, Barbara Mattavelli (Vincitrice Premio UBU 2016 con lo spettacolo Santa Estasi, regia di Antonio Latella)

Posti limitati – Necessaria prenotazione       

Ingresso €8   ridotto bambini (5-12 anni) €5

possibili pagamenti contactless alla cassa 

è possibile portare un proprio cuscino per le sedute

info@diesisteatrango.it

cell.3714130749 (anche whatsapp) 

Il viaggio di Ulisse: ODISSEA, UN’EPICA POPOLARE

LETTURE E RACCONTI DALL’ODISSEA

Il viaggio di Ulisse è un viaggio esistenziale; le sue avventure, gli incontri con le alterità, con l’ignoto, con la morte e le sorprese della vita, non sono semplici avventure ma conducono alla ricerca di un proprio “luogo” e di una propria “terra”, la petrosa Itaca! Un viaggio nelle profondità, nelle suggestioni dell’incontro e un viaggio dentro se stessi. Un viaggio che affascina grandi e piccoli, esperienze e scoperte della vita da compiere malgrado le paure. 

  • Mercoledì 23 giugno – ore 21:00

IL CONCILIO DEGLI DEI…Raccontami o musa

Con: Moreno Betti

Azione performativa della Scuola di Teatro con: Rosanna Codolo, Ticienne Costa, Samuele Fabbri, Claudio Fuccini, Anna Rossi, Daniela Vanni

  • Mercoledì 30 giugno – ore 21:00 

LA ZATTERA DI ODISSEO

Con: Alessio Martinoli

  • Sabato 3 luglio, ore 11:00 

IL CICLOPE POLIFEMO 

Con: Giampiero Bigazzi

Musiche dal vivo: Orio Odori

  • Sabato 17 luglio, ore 11:00 

Da EOLO RE DEI VENTI, alla MAGA CIRCE

Con: Matteo Pecorini

  • Mercoledì 21 luglio – ore 21:00

L’EVOCAZIONE DEI MORTI, l’incontro con la madre

Con: Anna Meacci

Musiche dal vivo: Silvio Trotta

  • Mercoledì 4 agosto – ore 21:00

A Itaca: TELEMACO RICONOSCE ODISSEO

Con: Mirko Angelo Castaldo

  • Mercoledì 25 agosto – ore 21:00

Ad Itaca: PENELOPE E ODISSEO 

Con: Ciro Gallorano, Sara Bonci

  • Mercoledì 1 settembre – ore 21:00 

Ad Itaca: LA GARA DELL’ARCO

Con: Chiara Cappelli

  • Mercoledì 15 settembre – ore 21:00 

Ad Itaca: PENELOPE RICONOSCE ODISSEO

Con: Caterina Casini

Posti limitati – Necessaria prenotazione    

Ingresso unico €2  

possibili pagamenti contactless alla cassa

è possibile portare un proprio cuscino per le sedute

info@diesisteatrango.it

cell.3714130749 (anche whatsapp) 

Uncategorized

ODISSEA: UN’EPICA POPOLARE

TRADURRE E’ TRADIRE così ci dissero a lezione. Tradurre è interpretare e l’interpretazione arricchirà di sfumature nuove e diverse, che ognuno porterà con la propria sensibilità, alla storia che si appresta a tradurre.

Tradìto e tràdito derivano dalla stessa voce del latino, tradĕre, e significano uno falsato, ingannato, cambiato, l’altro consegnato, tramandato e l’attore fa questo, raccoglie il testo, lo “falsifica” e lo tramanda.

L’Odissea, come tutte le opere di “scrittura collettiva” derivanti dalla tradizione orale e scritte solo successivamente, è stata tramandata e tradìta migliaia di volte, ha riunito in sé storie diverse, ha unito popolazioni e racconti, solo alla fine ha avuto una definizione “univoca” disponendo le storie in un ordine, con personaggi con un nome riconoscibile, riunendo tutte le sfaccettature della tradizione orale (basti immaginare solo Penelope nella voce di un uomo o di una donna quante differenze può avere…).

L’Odissea è la storia del ritorno di Odisseo ad Itaca, dopo la guerra di Troia, che aveva risolto con il famoso stratagemma del cavallo (ma fu un cavallo?). Tutti tornarono nelle loro città in tempi ragionevoli, eroi e non eroi, solo Odisseo, partito con 12 navi e 720 persone di equipaggio, torna solo, misero, sbattuto, ritrovando la casa invasa da “pretendenti” (proci, da procus, pretendente…) della moglie, la regina Penelope.

Magari era solo una storia così, senza pretese di altri significati: Odisseo era davvero Odisseo, Penelope la moglie e gli altri e le altre personaggi che erano solo personaggi, solo la storia di un ritorno a casa, ma nell’essere tramandata, tràdita, può essere stata tradìta cercando altri significati, altre storie dentro la storia, e fino ad oggi, ancor più con l’arrivo della psicanalisi, si sono interpretate ulteriormente alcune posizioni del pensiero e delle figure narrate.

In un periodo di “fermo obbligato in casa” in cui spesso la “casa” non è neanche più il porto accogliente in cui arrivare ma una specie di galera estranea ed estraniante, in cui i viaggi non sono ammessi se non all’interno di sé stessi, in una analisi e scoperta di “mostri crudeli” e “sensuali maghe e dee”, di “inferni pieni di morti”, l’Odissea sembra volerci parlare ancora, per riallineare la nostra storia.

Diesis Teatrango ha deciso di dedicare il 2021 all’Odissea e lo fa con il lavoro nelle scuole, attraverso i Laboratori e la Scuola di Teatro, con la produzioni di spettacoli ed eventi.

Ovviamente, nelle condizioni attuali, stiamo sperimentando, nelle scuole e nei laboratori, anche con risultati che ci stupiscono, forme essenziali per lavorare con i linguaggi del teatro, “da remoto”, per drammaturgie nuove, che possano sfruttare il digitale, moderno, per parlare e aprire nuovi orizzonti partendo dal classico. Il quadratino, spazio in cui ci vediamo e siamo rinchiusi, è la proiezione del luogo (casa, stanza, ufficio, aula) dove elaboriamo creativamente le relazioni e che richiede la messa in gioco personale e professionale per creare nuove regole, perché la presenza sia piena come quella che richiede il lavoro teatrale. Arriveremo alle nostre Itaca anche così.

UN’EPICA POPOLARE: 2021 ODISSEA

Uncategorized

TRACCE DI FANTASIA – un omaggio a Gianni Rodari 13/02/2021

la Compagnia Diesis Teatrango, in collaborazione con Museo Cassero per la Scultura e Comune di Montevarchi, è lieta di offrire la partecipazione al Laboratorio Spettacolo, in streaming su www.ilsonar.it al link:

https://www.ilsonar.it/live.php?azione=evento&evento=live_6355_601d2a4da30ce

L’evento è gratuito

Un omaggio a Gianni Rodari, 
per bambini e adulti che vogliano riscoprire la divertente profondità del gioco “di raccontare storie”. Un evento che nasce sui racconti dello scrittore, passa dal palco di un teatro alle statue di un museo incontrando alcuni dei tanti bellissimi disegni realizzati dagli alunni delle scuole primarie di Bucine e della scuola Don Milani di Montevarchi che hanno partecipato ad un progetto di laboratorio online proprio su Gianni Rodari.  Gli attori saltano letteralmente da un luogo all’altro a rincorrere storie, acchiapparle e trasformarle in parole da ascoltare e gesti da osservare, in un gioco – spettacolo condito di fantasia.
Con: Alexandru Andries, Rosanna Codolo, Claudio Fuccini, Anna Rossi

e, a seguire, sarà attivato un laboratorio con i bambini dove metteremo “in moto” la possibilità di creare mondi fantastici! al link:

https://meet.google.com/kon-yrog-crk

Ideazione: Piero Cherici, Filippo Mugnai
Editing video: Filippo Mugnai

Uncategorized

17-01-2021 VOCI E PAGINE DA UN TEATRO

Per la Giornata di Resilienza Civile del Teatro e dello Spettatore abbiamo seguito l’invito degli amici di Chille della Balanza di Firenze

ARAPE CHELLA PORTA (apri quella porta!)

e abbiamo aperto le porte del teatro di Bucine, perché abbiamo il desiderio di rientrare, attori e spettatori, nel rispetto di tutte le regole sanitarie, anche uno alla volta, perché dentro i teatri c’è vita, c’è sempre stata e sempre ci sarà, perché è nei teatri che vivono i nostri doppi, le anime che si cercano per stare bene dentro e fuori nel mondo.

Seguite oggi pomeriggio alle 17:30 il video su facebook.com/teatro.dibucinear

Il teatro è un luogo sano, sempre, anche in tempi di COVID. Il teatro è una possibile terapia, un vaccino alle derive incivili del mondo e dell’uomo.

Abbiamo il desiderio di riaprire le porte per riaprirci all’esterno, dopo un periodo di chiusura dovuta all’emergenza sanitaria. Sappiamo come tutelarci e tutelare i nostri spettatori.

Uncategorized

Bucine: “Fuori Palco”, rassegna online con musica, prosa e laboratori

Articolo di Maria Rosa Di Termine15 Gennaio 20210256 da valdarno24.it

Bucine: “Fuori Palco”, rassegna online con musica, prosa e laboratori

Musica, prosa e laboratori in streaming. E’ “Fuori Palco” la rassegna online proposta da Diesis Teatrango e dal Teatro di Bucine, in collaborazione con il Comune di Bucine e la Rete Teatrale Aretina.


Si comincia domenica 17 gennaio alle 17.30 con “Voci e Pagine da un Teatro”, un progetto realizzato con la Scuola di Teatro in occasione della Giornata di Resilienza Civile del Teatro e dello Spettatore promossa dalla compagnia fiorentina Chille della Balanza. Un viaggio attraverso l’occhio della videocamera alla ricerca del teatro, degli artisti e degli spettatori.

Il 27 gennaio, Giornata della Memoria, alle 21.15, sarà la volta di “Vita Segnata” della compagnia Ilinx Teatro di Inzago (MI). Nasce come composizione a due voci, di Nicolas Ceruti accompagnata dalla musica di Mattia Airoldi a partire dal Manifesto della Razza del 1939 e dai ricordi vivi e intensi che si trovano in “Una Vita Segnata” di Goti Bauer, testimonianze di chi si è trovato a vivere uno dei periodi più oscuri e drammatici della storia.

Per i più piccoli il 13 febbraio alle 16.30 “Tracce di Fantasia”, laboratorio spettacolo dedicato a Gianni Rodari, in collaborazione con il “Cassero per la scultura” di Montevarchi. Gli allievi della Scuola di Teatro Alexandru Andries, Rosanna Codolo, Claudio Fuccini e Anna Rossi, con la regia di Piero Cherici e Filippo Mugnai, interpreteranno alcune delle più famose favole e filastrocche dello scrittore tra le opere del museo civico.


Sabato 20 febbraio, alle 21.15, Stefan Rolsmair, compositore e musicista, sarà il protagonista di “Terra”, un concerto di musica elettronica “alla scoperta di tonalità contemporanee e suggestioni evocative”.
La rassegna si concluderà sabato 

6 marzo alle 16.30 con l’appuntamento per ragazzi “Legomagic” di e con Filippo Mugnai, un viaggio nel magico mondo di Harry Potter con i colori e le forme dei noti mattoncini in formato gigante.

Gli eventi saranno visibili sul sito www.ilsonar.it e comunicati sulla pagina Facebook Teatro di Bucine AR.