Uncategorized

UN FEBBRAIO RICCO DI EMOZIONI TRA MUSICA, TEATRO DI NARRAZIONE E DANZA.

Dopo alcune settimane di chiusura a causa dell’aggravarsi della situazione Covid-19, siamo pronti ad accogliervi di nuovo al Teatro di Bucine con tre spettacoli imperdibili:

musica, teatro e danza

Sabato 12 Febbraio alle ore 21.15  “Sempre Musicanti”

Musicanti del Piccolo Borgo, formazione storica della ricerca musicale in ambito etnico-popolare nella loro nuova veste: Marna Fumarola, Silvio Trotta, Mauro Bassano, Alessandro Bruni e Christian Di Fiore. I “Musicanti del Piccolo Borgo” propongono il loro concerto con musiche tradizionali dell’Italia centromeridionale, dagli stornelli alle ninne nanne, dai saltarelli ai canti d’amore e di lavoro.

In collaborazione con Circolo Aurora di Arezzo, in occasione della XXV edizione del Festival Pifferi, Muse, Zampogne

  • Biglietti: 12€ INTERO; 10€ RIDOTTO DI LEGGE; 8€ RIDOTTO ASSOCIAZIONI DEL TERRITORIO E STUDENTI; 5€ BAMBINI –

***

Domenica 20 Febbraio alle ore 17:30   uno dei grandi interpreti del teatro di narrazione italiano:  

Mario Perrotta in “Manuale di sopravvivenza”.

Mario Perrotta è fra i maestri italiani del teatro di narrazione, finalista nel 2019 al Premio Ubu con il testo “In nome del padre” e vincitore nel 2015 dello stesso premio come miglior progetto artistico e organizzativo per il Progetto Ligabue. Con questo spettacolo Perrotta dà voce e corpo a “Terra matta” di Vincenzo Rabito: le memorie di un cantoniere semianalfabeta che attraversano un intero secolo dalla fine dell’Ottocento al boom economico degli anni ’60. Un’ora e mezzo in cui lo spettatore è calato in una vicenda, col sorriso sulle labbra, e spinto dalla curiosità degli accadimenti,

dove l’immaginazione galoppa dietro alle parole.

  • Biglietti: 12€ INTERO; 10€ RIDOTTO DI LEGGE; 8€ RIDOTTO ASSOCIAZIONI DEL TERRITORIO E STUDENTI; 5€ BAMBINI –

***

Domenica 27 Febbraio alle ore 17.30, entreremo a piccoli passi nel mondo della danza con la Compagnia Twain Physical Dance Theatre in

“Little Something”

…uno spettacolo per tutta la famiglia, indicato anche per bambini (dai 6 anni)

un affascinante spettacolo

con coreografie e regia curate da Loredana Parrella e con i giovani danzatori Caroline Loiseau, Yoris Petrillo, Jessica Masi, Romano Vellucci e la voce di Enea Tomei.

Una suggestiva opera di danza contemporanea tratta dal racconto di Francois Garagnon rivolta a tutti, anche ad un pubblico di piccoli spettatori (dai 6 anni), dove si racconta il viaggio di una ragazzina nella metropolitana di Parigi. Nuovi personaggi ed incontri accompagneranno la protagonista nella propria crescita e lo spettatore nella comprensione che ciascuno di noi inizialmente è una piccola cosa: un little something, appunto!

  • Biglietti: 8€ INTERO; 5€ BAMBINI FINO AI 12 ANNI  –

Per informazioni e prenotazioni: e-mail info@diesisteatrango.it; cell. 3714130749 anche WhatsApp.

Per tutti gli spettacoli è gradita la prenotazione

L’accesso in sala è consentito con Super Green Pass e mascherina FFP2

Uncategorized

IL POPOLO PERFETTO – TE.CA. TEATRO CASSANESE 29/02/2022

In occasione delle commemorazioni della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz, GIORNATA DELLA MEMORIA, il progetto / spettacolo IL POPOLO PERFETTO del Laboratorio Permanente di Teatro Sociale è stato portato a Cassano d’Adda, presso il Teatro TE.CA. gestito da ILINX

Nella splendida cornice del teatro, con la gentilezza e disponibilità di Ilinx, abbiamo portato il nostro racconto sul progetto AKTION T4, l’abominevole idea di creare un popolo perfetto annichilendo le diversità fisiche e psichiche, di segregare, sterilizzare e uccidere le persone diverse, partendo dalle persone con disabilità.

Sul palco, gli attori e le attrici del LPTS, hanno portato i loro testi, inframmezzati da filmati storici, le loro riflessioni, le loro osservazioni sulla realtà umana e sociale, non solo sulla Germania di Hitler, ma anche sulla situazione attuale, perché la negazione del diritto alla diversità è ancora terribilmente reale. Ogni parola ha un occhio sul passato e uno sul presente.

Alla fine, un applauso lungo, emozionante, emozionato, ha sciolto la sala e il palco. Una emozione enorme per tutti.

Dedichiamo lo spettacolo a chi c’era, a chi non c’era, a chi non poteva esserci ed era presente in video e in voce, a chi ci ha lasciato il racconto della tragedia nazi-fascista, a chi continua a raccontarla.

Non possiamo che ringraziare chi ci ha voluto per commemorare con tutte le nostre diversità le persone che per diversità hanno subito l’indicibile, non possiamo che ringraziare ILINX per averci voluti e coccolati.

Il Laboratorio Permanente di Teatro Sociale riparte il 19/02 con un nuovo progetto per una strada che ci arricchisce di comprensione, condivisione, emozione, empatia.

Volete essere dei nostri?

FORZA! RESISTENZA! inclusione sociale laboratorio permanente laboratorio permanente di teatro sociale per adulti per bambini e adulti per bambini e ragazzi Performance progetti teatro a scuola teatro sociale

UNA PIAZZA CHE PARLA – NATIVITA’

SAN GIOVANNI VALDARNO – Casa della Cultura Palomar 18/12/2021

Si è tenuto il giorno 18/12/2021 l’esito finale del progetto UNA PIAZZA CHE PARLA – NATIVITA’ di Diesis Teatrango e sostenuto da Fondazione CRFirenze.

Il progetto ha voluto portare una contaminazione artistica tra il Laboratorio Permanente di Teatro Sociale (LPTS), gruppi di ragazzi e ragazze dei progetti di inclusione della Cooperativa Sociale GIOVANI VALDARNO e studentesse e studenti delle scuole Isis B. Varchi di Montevarchi (classe 3PSS – sociosanitario coordinata dalle prof.sse Paola Trenti e Annalisa Peschierotti) e Licei Giovanni da San Giovanni – Scienze Umane (classe 1B coordinata dal prof Iacopo Cigolini).

Con studenti e studentesse si è lavorato in presenza per comporre testi, poetici e in prosa, che scandagliassero le sensazioni personali, partendo dal tema Natività, inteso come nascita, rinascita, espressione libera di voci, le più intime delle e degli adolescenti in un periodo in cui proveniamo da forti chiusure fisiche e psicologiche; un’immersione nel fare creativo attraverso la loro scrittura poetica, le loro voci e narrazioni non necessariamente verbali ma anche gestuali, sonore. Ne sono venute fuori due tipologie fondamentali: brevi testi in prosa che hanno evidenziato il senso di ansia che provano i ragazzi e le ragazze nel rapportarsi alle varie vicende della vita, ma anche la forza che riescono a tirare fuori, l’importanza dell’amicizia, della vicinanza, del sentirsi membri della società, e testi poetici, più eterogenei, ma ugualmente pieni della rivendicazione del proprio io di adolescenti che si affacciano alla società con aspettative, voglia di fare, di contribuire

In collaborazione con l’Amministrazione Comunale di San Giovanni Valdarno si è concordato di presentare al pubblico durante il periodo natalizio l’esito del progetto, all’interno della nuova Casa della Cultura PALOMAR, un battesimo artistico per un luogo cui auguriamo lunghissima vita e massimo rispetto da parte di chi verrà, perché deputato alla crescita civile e sociale di nuove generazioni e alla trasmissione di valori da parte delle più grandi. Palomar è stata una ambientazione splendida, una cornice raffinata e popolare per il progetto.

Si sono avvicendati in un percorso di espressività ed esposizione sonora, poetica, espressiva studenti e studentesse, ragazzi dei progetti di inclusione sociale, attori e attrici del LPTS, in un intreccio di voci, azioni sceniche, sonorizzazioni, che hanno portato alla luce e al pubblico, interessato e partecipante, l’emozione dell’esserci, del condividere, del sentire le voci più personali degli e delle adolescenti, di vedere come nella unione di espressioni diverse tutte si esaltano e nessuna è penalizzata.

La ricchezza della natività è anche questo, respirare a pieni polmoni tutta l’aria e gridare forte la propria presenza e la propria voglia di vivere.

ARTICOLO E FOTO

Uncategorized

TEATRO DI BUCINE – STAGIONE 2021-2022 – 09/01/22 ORE 17:30 – COMPAGNIA DIESIS TEATRANGO – IL CANTO DELLE SIRENE

Ispirato dall’Odissea, lo spettacolo racconta la storia di Ulisse con evocazioni oniriche e figure evanescenti eppure carnali, presenti.

Le voci, i racconti, i canti si mescolano in una partitura precisa, sottile, evocativa, che non lascia indifferenti e fanno vivere le mille avventure, le fascinazioni di Ulisse e dei suoi compagni di viaggio.

Con Claudia Bombardella e Silvio Trotta alle musiche e al canto, con Barbara Petrucci e Piero Cherici e Filippo Mugnai proverete l’emozione, il sogno del viaggio, della perdita, del ritrovarsi, della sconfitta, della vittoria, vivrete l’essenza dell’umanità che da 2600 anni è tutta racchiusa nell’Odissea e che ora come mai ci racconta chi siamo e le nostre paure

Special Guest: attori e attrici del Laboratorio Permanente di Teatro Sociale e studenti del Liceo Musicale F. Petrarca di Arezzo.

Uncategorized

TEATRO DI BUCINE – STAGIONE 2021-2022 – 05/01/22 ORE 21:00 – MAGO SILVANI CON LA “I”

Evento magico, in attesa della Befana, che arriverà al Teatro di Bucine per assistere al Mago Silvani con le sue prodigiose magie.

Il mistero, apparizioni, sparizioni, c’è, non c’è, salta qui, salta là, Mago Silvani vi stupirà, forse più della Befana

Lasciatevi affascinare dalla bravura e dalla magia, grandi e piccine/i

Provate a capire i segreti, tanto non ce la farete

Viva Mago Silvani

ingresso gratuito, prenotate però!!!!

Uncategorized

TEATRO DI BUCINE – STAGIONE 2021-2022 – 19/12/21 ORE 17:30 – COMPAGNIA SETTIMO CIELO – GIANNINO STOPPANI IN ARTE BURRASCA

Una attrice e un attore di livello incredibile, una scenografia minima e ricca di suggestioni, ombre, giochi,. voci e “calate” dal torinese al toscano. Un testo riadattato per portare tutta la vitalità, l’esplosività di Gianburrasca, eroe della fanciullezza e gioventù italiana, un inno alla vita, alla ribellione

(spoiler alert: non c’è la pappa col pomodoro, ma canzoni rap geniali…)

Da non perdere

Il teatro diverte, ma sempre con impegno.

Compagnia SETTIMOCIELO di Arsoli, GLORIA SAPIO e MAURIZIO REPETTO, complimentissimi

Bucine domenicali per famiglie musica e concerti per adulti per bambini e adulti per bambini e ragazzi Performance sabato e domenica stagione teatro

TEATRO DI BUCINE – STAGIONE 2021-2022 – 12/12/21 ORE 18:00 – MUSICANTI DEL PICCOLO BORGO – SEMPRE MUSICANTI

Sempre Musicanti” – Musica etnica dell’Italia centromeridionale

con: Marna Fumarola violino; Silvio Trotta, voce, chitarra battente, mandolino, mandoloncello; Mauro Bassano organetto; Alessandro Bruni chitarra;

Christian Di Fiore zampogna, organetto, ciaramella.

I “Musicanti del Piccolo Borgo” possono essere considerati una formazione storica del folk revival italiano e della ricerca musicale in ambito etnico-popolare. Il loro repertorio comprende tutte le forme musicali tradizionali tipiche dell’Italia centro-meridionale, dalle ninne nanne agli stornelli, dai saltarelli ai canti della tradizione Natalizia, e presenta, in una rispettosa rielaborazione, sia testi e melodie frutto della ricerca sul campo, sia brani tratti dalla discografia esistente.  Il gruppo è al suo debutto con una nuova formazione.

***********

Biglietti:

12€ intero; 10€ ridotto di legge; 8€ ridotto associazioni del territorio e studenti; 5€ bambini

Possibilità di pagamenti elettronici anche PayPal: amministrazione@diesisteatrango.it

Info e prenotazioni:

cell. 3714130749 (anche WhatsApp) e info@diesisteatrango.it

Vi ricordiamo che per assistere allo spettacolo 𝗦𝗜 𝗥𝗘𝗡𝗗𝗘 𝗡𝗘𝗖𝗘𝗦𝗦𝗔𝗥𝗜𝗢 𝗜𝗟 𝗚𝗥𝗘𝗘𝗡 𝗣𝗔𝗦𝗦 (Certificazione verde Covid 19) 𝗮 𝗽𝗮𝗿𝘁𝗶𝗿𝗲 𝗱𝗮𝗶 𝟭𝟮 𝗮𝗻𝗻𝗶

Prevendite: https://www.boxofficetoscana.it/it/servizi/

DICEMBRE PROSEGUE POI CON

Bucine FORZA! RESISTENZA! inclusione sociale laboratorio permanente laboratorio permanente di teatro sociale per adulti per bambini e adulti per bambini e ragazzi Performance progetti residenza artistica sabato e domenica scuola di teatro stagione teatro teatro sociale

TEATRO DI BUCINE – RESIDENZA ARTISTICA – 04/12/21 ORE 21:00 – inATTESA

𝐼𝑛𝐴𝑡𝑡𝑒𝑠𝑎, progetto di residenza artistica di 𝐄𝐥𝐢𝐬𝐚 𝐅𝐢𝐧𝐢, attrice del Laboratorio Permanente di Teatro Sociale. Da una esperienza personale un racconto che si apre alle esperienze di altre persone, raccogliendo il testimone di vicende umane in un connubio ideale tra dolore e speranze, una storia che ha preso vita in seguito alla vicenda vissuta proprio all’attrice che la interpreta. L’incontro con la possibilità di una malattia, sconfitta grazie alla prevenzione; la paura che sovrasta ogni cosa, accompagnate dalla forza e dal desiderio di vita e dalla fiducia nella medicina e nella scienza.“Ho capito che ciò che avevo scritto per me, doveva diventare di tutti. Questa è la mia storia…”

Alla stesura del copione, hanno contribuito anche le preziose testimonianze dei malati oncologici e dei loro familiari, avvenute grazie agli incontri presso l’Associazione Tottaxtutti di Firenze.

Ideazione e scrittura drammaturgica: 𝐄𝐥𝐢𝐬𝐚 𝐅𝐢𝐧𝐢, 𝐁𝐚𝐫𝐛𝐚𝐫𝐚 𝐏𝐞𝐭𝐫𝐮𝐜𝐜𝐢

Con: Elisa Fini

A seguire monologo di e con 𝐀𝐧𝐝𝐫𝐞𝐚 𝐑𝐨𝐬𝐞𝐥𝐥𝐞𝐭𝐭𝐢, “𝑆𝑡𝑎𝑣𝑜 𝑝𝑒𝑟 𝑚𝑜𝑟𝑖𝑟𝑒 𝑑𝑎𝑙 𝑟𝑖𝑑𝑒𝑟𝑒”, disse una che accompagnavo all’ennesima visita in oncologia… forse la vita finge di essere così seria che conviene provarci a fare una risata in più per smontarla.

***********

Bigliett8€;  5€ bambini

Possibilità di pagamenti elettronici anche PayPal: amministrazione@diesisteatrango.it

Info e prenotazioni:

cell. 3714130749 (anche WhatsApp) e info@diesisteatrango.it

Prevendite: https://www.boxofficetoscana.it/it/servizi/

Vi ricordiamo che per assistere agli spettacoli 𝗦𝗜 𝗥𝗘𝗡𝗗𝗘 𝗡𝗘𝗖𝗘𝗦𝗦𝗔𝗥𝗜𝗢 𝗜𝗟 𝗚𝗥𝗘𝗘𝗡 𝗣𝗔𝗦𝗦 (Certificazione verde Covid 19) 𝗮 𝗽𝗮𝗿𝘁𝗶𝗿𝗲 𝗱𝗮𝗶 𝟭𝟮 𝗮𝗻𝗻𝗶

Bucine domenicali per famiglie musica e concerti per adulti per bambini e adulti per bambini e ragazzi Performance progetti residenza artistica residenze artistiche sabato e domenica scuola di teatro stagione teatro teatro a scuola teatro danza teatro sociale work

TEATRO DI BUCINE – STAGIONE 2021-2022

IL FLYER, DA SCARICARE E CONSULTARE

Consultatelo e venite a teatro, vi abbiamo preparato una stagione ricca di emozioni

Grandissime e grandissimi del teatro e della musica, progetti nuovi, teatro danza e molto altro, perché l’arte e la cultura si godono anche seduti a teatro, immersi nelle suggestioni che stimolano l’anima e le riflessioni.

La cultura, snodo della civiltà e della crescita di una popolazione nel rispetto l’uno dell’altro.

Cultura che si nutre di ascolto prima che di giudizi.

Cultura che è anche divertimento